Type and press Enter.

Questa strana estate svedese

Non ero pronta ad avere una estate così anomala. Pensavo che l’inverno ci avesse già stupito abbastanza, con le temperature non particolarmente rigide. Pensavo malamente che l’avremmo pagata con un’estate fresca e particolarmente piovosa. Quel tanto da deprimerti più del solito anche per gli standard svedesi.

Da quando viviamo in Svezia siamo rassegnati ad avere sempre una coperta ai piedi del letto perché non si sa mai che durante la notte rinfreschi e questo caldo anomalo, mi ha disorientata.

La mia ♥ vecchia scuola nel cuore del bosco – Rockesholm30a –

Questa per me è davvero una estate particolare. Non aprirò la mia caffetteria, saltando completamente tutta la stagione e sarà la mia prima estate lontana dal bosco. 

Ora le giornate sono stranamente più tranquille, senza essere scandite sempre dalla stessa routine con la sveglia all’alba. Un’alba più mentale che effettiva. In questo periodo dell’anno in cui il sole non tramonta mai definitivamente.

Per questa estate niente inizio giornata tra impasti lievitati ritmati dal leggero cigolio dello sportello del forno ad ogni apertura, il preparare il bancone con i prodotti e apparecchiare prima dell’orario di apertura per poi potersi dedicare ad accogliere, cucinare e servire il pranzo.
E il pomeriggio? quella è la vera unica incognita della giornata. Devo sapermi destreggiare alternando momenti di improvvisazione e pazienza per gestire pomeriggi tranquilli o frenetici all’inverosimile. E se non ho cene prenotate posso godermi quel resta della giornata per poi ricominciare a preparare per il giorno dopo.

Questa estate ho deciso di trascorrere una estate diversa. Prima cosa non sarò a Rockesholm30a in pianta stabile (a parte la manutenzione perché 7000 mq di giardino non si tagliano da soli) ma al Little Cottage.

A prendere il sole, a camminare scalza tra l’erba raccogliendo fiori a rilassarmi in lunghe passeggiate o a non fare assolutamente nulla.

Ma davvero?

Nooo?
Non ditemi che ci avete creduto?

Se avete letto fin qui e non avete arricciato neanche un pò il naso vuol dire che ancora non mi conoscete.

In tal caso: “Piacere sono Antonella! una multipotenziale e stacanovista mentalmente fiera di esserlo, fisicamente un pò meno!”.

Se ho imparato qualcosa dalle lunghe e interminabili giornate estive è quella di non perdere tempo! Purtroppo a mio discapito, perché da quando vivo qui sono più stacanovista di quanto lo fossi prima in Italia. Perché rimandare una cosa che posso fare oggi? E non è una cosa ben vista qui in famiglia. Ma ormai fa parte di me e come tutte le cattive abitudini sono difficili da sdradicare e tra i miei obiettivi quanto meno da migliorare. 

Così cerco di farmi perdonare con qualche dolcetto in più del solito ogni volta che devo fare il pane durante la settimana. Perché anche se fa molto caldo in questi giorni, io sforno il pane almeno 2 volte la settimana tutto l’anno. 

Ora che mi sto dedicando solo a imperni on line, ho preso l’abitudine di infornare il pane la sera e ne approfitto per preparare qualche dolce veloce con cui iniziare golosamente la giornata. Senza cottura sarebbe meglio ma a casa siamo tutti molto golosi e in ogni caso nulla dura molto.

Tra le tante varianti di questa estate i baci alla nutella sono tra i dolcetti preferiti. Da preparare la sera e conservare in una scatola in latta e all’occorrenza da farcire poco prima di gustarli. In queste giornate li lascio rinfrescare 10 minuti in frigio prima di servirli. 

Ma nel caso finissero io un fetta di pane e nutella non la disdegno mai!

E voi come trascorrete le vostre giornate estive?

A presto,

Antonella 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 comments

  1. Ciao Antonella, anche la nostra estate è davvero differente e non solo per il clima… le nostre giornate tracorrono lavorando, con molti meno viaggi e partenze all’orizzonte, ma con una nuova abitudine: il pane che mangio ora lo preparo sempre da me!

    1. Mi hai incantata
      Le tue foto mi hanno ingolosito

      1. Quest’anno è andata anche a noi diversamente da come avevamo previsto di passare questa estate comunque tu sei fortunata perché vivendo in Svezia è sempre vacanza credo visto i bei luoghi che ti circondano

    2. Preparare il pane è proprio una bella abitudine da conservare.

  2. Che invidia, che luogo, che magia… Sì è una strana estate eppure al massimo delle mie forze sto cercando di vivere al meglio e soprattutto il più normalmente possibile!

  3. Arrivata sul fondo dell’articolo, ho visto i baci di dama alla nutella e ho aperto il link e poi il relativo video. Non penso che mi verranno bene come i tuoi ma proverò a farli anch’io.

  4. Estate anomala, certo, ma la paura è che resti invece la normalità. Si vede che sono molto preoccupata per i cambiamenti climatici? Comunque complimenti per tutto il tuo blog: è bellissimo, era un po’ che non lo visitavo, lo farò di tanto in tanto.

    1. Quest’estate sarà dedicata a me e ai miei progetti. E direi finalmente.
      Spazio sarà destinato anche alla mia passione, cioè i dolci e le tue foto mi hanno particolarmente ispirata.
      Maria Domenica

  5. Ti dirò, non è che mi sarebbe dispiaciuto passare del tempo così tra un dolce far niente e un dolce alla Nutella 😉

  6. La Svezia che posto fantatico. Quest’estate purtrppo i piani sono cambiati un po’ a tutti. Quante bonta’ che hai pubblicato, mi hai fatto venire fame.

  7. Ciao Antonella, qui da noi piove un giorno si l’altro pure… non faccio altro che mettere e togliere i cuscini dagli sdraio. Avevo in programma tante cose ma per un motivo o per un’altro le sto rinviando tutte, sembra un anno che non vuole darmi/ci tregua.

  8. Anche io passo le giornate a cucinare mi riesce bene e mi dà tanta soddisfazione,ma hai veramente una caffetteria lì? adesso sono curiosa piacerebbe anche a me averne una…

  9. All’inizio me l’hai fatta con quel sogno d’estate svedese immersa a piedi nudi nell’erba ehehe
    Anche qui in Galles ha fatto temperature miti, tutto il lockdown con il sole e ora che si riapre? Non smette di piovere da 20 giorni, si può?? Quindi ci si ingegna ogni giorno per trovare qualcosa da fare, anche infornare qualche dolce di tanto in tanto 😉

  10. Ti invidio sai? La Svezia è uno di quei posti meravigliosi che vorrei visitare un giorno! Anche per me quest’anno i piani sono saltati ma ho già una piccola gita a Torino!

  11. Complimenti bell’articolo molto bello il posto dove sei, la Svezia è un posto che vorrei visitare in futuro, anche nella mia famiglia quest’anno sono saltati un pò i piani mio fratello si doveva sposare ha dovuto rimandare al prossimo anno.

  12. quest’anno per noi al momento non cambia nulla in quanto riusciamo ad andare in montagna nella nostra nuova casetta…. anche noi in mezzo alla natura ma io non sono brava come te a fare dolci…….