Type and press Enter.

Non sei sola


Freddo. Se dovessi riassumere sinteticamente le ultime settimane non potrei fare meglio.

Questa mattina seduta alla mia scrivania posta davanti la grande finestra del mio nuovo studio cercavo di raccogliere l’energia emotiva per affrontare un certo senso di ansia di questi giorni e mi rendo conto che probabilmente non sono sola mentre lo faccio. Per prima cosa ho evitato di guardare fuori dalla finestra per non deprimermi a primo mattino e ripetendomi che la neve abbia qualcosa di magico, ma non so perché in questi giorni la cosa non mi ha rincuorato molto. E so che in questi tempi di non essere l’unica a sentirmi così.

Così dopo giorni malinconici ho deciso che ora ora di prendere la situazione in mano. Mi sono guardata intorno e mi sono chiesta cosa avrei potuto di fare in concreto per farmi sentire meglio in attesa di risolvere delle questioni che seppur non gravi avevano contribuito a ostacolare alcuni miei progetti ai quali avevo lavorato con tanto ardore negli ultimi mesi.

In attesa di capire cosa fare mi sono dedicata a una delle attività che prediligo per pensare: spaccare legna. Adesso non pensiate a una vera e propria boscaiola che spacca tronchi spessi perché io forzuta non lo sono mai stata ma testarda quando occorre, si. Come so accanirmi io su un ceppo misero di legna difficilmente ne incontrerete ma non volendo passare del tempo nella legnaia al freddo mi sono dedicata ad attività nello scantinato.

Avevo dei vecchi bancali inutilizzati da riciclare e avevo bisogno di creare dei legnetti per accendere il fuoco. La riserva di rami secchi che uso per accendere il fuoco era ormai agli sgoccioli e avevo bisogno di creare un pò di riserva da utilizzare in futuro. 

Tagliare la legna mi fa bene perché mi permette di ricordarmi di essere riconoscente per tutte le cose che sono riuscita a realizzare nel tempo per me e per gli altri e questo mi permette di ricentrarmi con me stessa.

E a fine giornata non c’è nulla di meglio che sentirsi fiduciosa per il futuro con qualche idea di come gestire gli imprevisti e sapere di poter migliorare la propria vita, un giorno alla volta. 

A presto,

Antonella

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.