Type and press Enter.

Riordinare la casa in 3 passi per vivere meglio

Quante volte hai sentito dire:

“L’ambiente in cui vivi ha un enorme impatto sul tuo umore”.

Oppure: “La tua casa parla di te”.

Poi ti guardi attorno e sconsolata di accorgi del disordine che regna in casa e capisci che è giunto il momento di riordinare. Forse sei reduce di un trasloco, o stai ristrutturando casa, o forse ti piace circondarti di tanti oggetti. Ma non vi preoccupate perché siete in buona compagnia: vivo in una casa in perenne ristrutturazione con ancora molti scatoloni del mio ultimo trasloco e lavoro in casa. What else?

Bisogna procedere a piccoli passi senza lasciarsi sopraffare.

Ecco semplici consigli per ridurre ansia e stress quando non si ha tempo o voglia di riordinare.

1. Dedicate al riordino 10-15 minuti al massimo ogni volta. Questo mentalmente vi invoglia a non rimandare proprio in quei giorni in cui non ne avete proprio voglia o vi sentite sopraffatte. Se poi sarete prese dal sacro spirito del riordine fate una breve pausa e ricominciate con altri 10-15 minuti.

2. Individuate visivamente zona su cui concentrarvi. Fondamentale che si tratti di una zona circoscritta perché ricordate che avete un tempo limitato. Non importa se tutta la stanza è sotto sopra, focalizzatevi solo su una zona ristretta: gli oggetti su uno scaffale, su un mobile, il divano, e cominciate. Prima concentratevi su ciò che vedete appena entrate in un ambiente, poi in un secondo momento avrete modo di affrontare ciò che nascondete nei cassetti, scatole, armadi…

3. In una cesta in vimini ma anche un vassoio o una scatola vanno bene, svuotate e pulite la superficie perché sicuramente con tutto il disordine, della polvere o sporco si sarà accumulato, e poi chiedetevi:

Lo tengo, lo sposto o lo tolgo?

Qui personalmente sono influenzata dal metodo di Marie Kondo, nel cercare di capire ad ogni oggetto “mi fa star bene” ma vi assicuro che per me vedere una superficie completamente svuotata crea già di per se tanta gioia e tendo a non ricreare il caos di prima.  Spesso nel mio caso si tratta di oggetti fuori posto quindi vago per casa con la mia inseparabile cesta di vimini a riportate al loro posto gli oggetti.

Nel limite del possibile ogni volta cerco di identificare almeno un oggetto da eliminare definitivamente che ripongo in uno dei quattro scatoloni contrassegnati con “da regalare”, “da riciclare”, “da vendere” e infine “in discarica”. In questo modo riordino e faccio un pò di decluttering che non fa mai male.


Questi sono dei semplici consigli per riordinare la casa quando non ho molto tempo o sono sotto stress per il lavoro o la ristrutturazione della casa. Ciò non toglie il fatto che si possa dedicarsi in momenti diversi a piccole zone diverse. Per gratificazione visiva mi dedico sempre a riordinare prima ciò che si vede e poi a concentrarmi sul caos nascosto nei cassetti e armadi.

Ma non dimenticate: pensate in piccolo! altrimenti la frustrazione di non essere riuscite a concludere vi farà demordere. Pensare di voler risistemare tutto a volte non è possibile ma si può sempre migliorare.

Questi sono consigli che ho iniziato a usare ultimamente anche con i ragazzi a casa:  chiedere di riordinare tutta la stanza sembra una impresa titanica ma suggerire di riordinare solo il comodino, la scrivania, o una mensola sembra portare buoni risultati.

Ultimo consiglio ma non il meno importante: non auto sabotatevi, come? Provate come me!

Quando capisco che sto trovando futili scuse per non riordinare, perché: “tanto sei nel pieno di un trasloco, di una ristrutturazione, di un progetto importante”… io scatto una foto. Vi assicuro che vedendola al 99% delle volte vederla sul display del cell io mi attivo in automatico e risistemo. Naturalmente me ne guardo bene di pubblicarla.

Siamo talmente assuefatti dai social, dalle foto di interior perfette che vedendo la nostra attraverso una foto proprio come sarebbe su un social correremo ai ripari. Magari non sarà bella e perfetta ma almeno in ordine.

E voi quali accorgimenti utilizzate?

 

A presto,

Antonella 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 comments

  1. Consigli davvero utili che mi sono già memorizzata! Io odio lasciare la casa in disordine ma alle volte è quasi impossibile riuscire a dedicarle il tempo che si desidera. Cerco di praticare il decluttering il più possibile perchè mi fa sentire più leggera!

  2. Anche io cerco di applicare il devluttering perché lo trovo davvero ottimo
    Mi fa sentire proprio bene

  3. Io praticamente nessuno, ho già un fissa tutta mia per pulire e mettere in ordine, é al mattina appena metto i piedi a terra. A sto già pensando a come organizzare tutto

  4. Questi consigli cadono a fagiuolo per una maniaca dell’ordine come me, ti ringrazio ne farò tesoro!

  5. Ottimo consigli, io dipende dagli impegni della giornata, ma spesso cerco di fare a zone per diversi giorni della settimana altrimenti non potrei mai farcela a gestire lavoro, studio e casa.

  6. Non uso nessun accorgimento ma credo che seguirò i tuoi consigli, non si sa mai mi aiutino a gestire al meglio il lavoro domestico

  7. Grazie per i consigli. Trovare modi semplici per fare cose noiose è sempre la via migliore. Come dici tu…poco per volta

  8. Anch’io applico il metodo delle pulizie e riordino da 15 minuti al giorno. E trovo che quando mi devo ritrovare a fare una pulizia più profonda, ci metto molto di meno proprio perché quotidianamente faccio sempre qualcosa.

  9. Articolo davvero molo interessante, io per sistemare la casa ogni giorno impiego tantissimo tempo.

  10. Articolo scritto proprio x me che sono una maniaca dell’ordine. Vedere la casa sistemata mi fa stare bene

  11. io in genere sono molto ordinata e cerco di non lasciare troppa roba in giro e di riporla ogni volta al suo posto. Ogni tanto faccio “tabula rasa” e mi sbarazzo delle cose superflue…credo sia salutare!

  12. Grazie per i consigli avendo due bambini a casa è quasi impossibile averla sempre ordinata la casa.

  13. Per quanto mi sforzi casa mia è sempre un casino! Anch’io lavoro a casa e sono molto, moltissimo disordinata. Proverò con il tuo consiglio dei 15 minuti, che trovo stupendo. Forse c’è speranza anche per me…

    1. Assolutamente si Monica!

  14. Grazie per i consigli seguirò volentieri. Solitamente sono molto ordinata tranne nelle sessioni universitarie, caos regna al di fuori di tutto.

  15. io ultimamente faccio molto decuttering in quanto non voglio tenere oggetti inutili che creano solo disordine…. ho la casa grane e quindi richiede parecchio tempo per le pulizie….. 😀